logo
Benvenuto, ospite. Per favore accedi o registrati per attivare tutte le funzioni: Accedi o Registrati.

Notifica

Icon
Error

Condividi
Opzioni
Vai all'ultimo messaggio Vai al primo messaggio non letto
Offline Oily  
#1 Inviato : martedì 26 novembre 2019 17.06.46(UTC)
Oily

Rank: Fermone

Iscritto: 25/11/2019(UTC)
Messaggi: 7
Italy
Scrive da: trieste

Ha ringraziato: 11 volte
E' stato ringraziato: 5 volte in 3 messaggi
Un saluto a tutti
Sono Stefano da Trieste e sono un appassionato delle piccole pesti e dei track day, ex possessore di civic typeR.

Vorrei presentarvi la nostra startup, ANALISI OLIO MOTORE.

Quello che facciamo sono fondamentalmente le “analisi del sangue” al motore.

Grazie ad un’operazione semplicissima (che potrete fare in completa autonomia) sarete in grado di conoscere il reale stato di salute del motore senza doverlo aprire.

Abbiamo sviluppato un kit fai da te per il campionamento del lubrificante completo di tutto il necessario per rinviarcelo. In una settimana circa, dopo aver fatto analizzare il campione da uno dei laboratori chimici con cui collaboriamo, vi forniamo i risultati delle analisi con la relativa interpretazione dei dati rilevati.

Dati non solo riferiti allo stato dell’olio ma anche ai valori di usura delle componenti interne del motore, dandovi modo di poter programmare in anticipo la manutenzione ordinaria o straordinaria.

Della serie "Prevenire è meglio che curare"

Vi allego un esempio svolto su una porsche boxster con la bellezza di 170000Km
se poi volete vedere qualche altro esempio (magari un po’ più catastrofico), contattatemi in privato così ve li mando.

A breve verrà aggiornando il nostro sito internet, per permettere, a chi fa parte del forum, di avere uno sconto su prezzo di acquisto.

Un saluto a tutti
A presto

Risultati analisi olio lubrificante Porsche Boxster - 2.pdf (384KB) scaricato 159 volte.
Offline MANGYVER  
#2 Inviato : martedì 26 novembre 2019 17.31.48(UTC)
MANGYVER

Rank: World Champion

Iscritto: 16/08/2011(UTC)
Messaggi: 9,724
Scrive da: TORINO

Ha ringraziato: 2477 volte
E' stato ringraziato: 2969 volte in 1868 messaggi
Benvenuti! e da parte mia sempre un occhio di rispetto e ammirazione verso chi si lancia in nuovi business e start up in generale. Fare impresa nel nostro bel paese e sempre una sfida, farlo da pionieri lo è doppiamente.
In bocca al lupo!
Beh, s1 e fàiga hanno molte cose in comune:
- hanno perdite solitamente una volta al mese. Se non le hanno é facile che sia successo qualcosa di molto più grave e costoso.
- hanno problemi di testa.
- quelle del 96 ora sono le più ambite
- ti fanno sudare freddo quando parcheggiano.
E nonostante tutto questo faremmo qualsiasi cosa per entrarci.

CIT
thanks Un utente ha ringraziato MANGYVER per questo utile messaggio
Oily il 26/11/2019(UTC)
Offline Ciavatta  
#3 Inviato : martedì 26 novembre 2019 17.47.44(UTC)
Ciavatta

Rank: Ace driver

Iscritto: 29/04/2011(UTC)
Messaggi: 1,723
Scrive da: Ciavatta's Garage

Ha ringraziato: 393 volte
E' stato ringraziato: 862 volte in 458 messaggi
Ciao Stefano,
benvenuto e complimenti per aver portato questo servizio anche da noi in Italia!
Tempo fa avevo valutato di mandare un campione da Blackstone Labs, ma lo sbattimento ed il costo della spedizione oltreoceano mi avevano poi fatto cambiare idea.

In attesa di info... drink2
"La stupidità altrui è una mancanza di rispetto nei confronti delle persone sane di mente" (cit. Elena)
thanks Un utente ha ringraziato Ciavatta per questo utile messaggio
Oily il 26/11/2019(UTC)
Offline Oily  
#4 Inviato : martedì 26 novembre 2019 19.35.26(UTC)
Oily

Rank: Fermone

Iscritto: 25/11/2019(UTC)
Messaggi: 7
Italy
Scrive da: trieste

Ha ringraziato: 11 volte
E' stato ringraziato: 5 volte in 3 messaggi
Postato in origine da: MANGYVER Vai al messaggio citato
Benvenuti! e da parte mia sempre un occhio di rispetto e ammirazione verso chi si lancia in nuovi business e start up in generale. Fare impresa nel nostro bel paese e sempre una sfida, farlo da pionieri lo è doppiamente.
In bocca al lupo!



Grazie mille veramente
io e il mio socio ci siamo lanciati in questa avventura, abbiamo pensato che rendere fruibile a chiunque questa tecnologia possa migliorare l'idea di manutenzione.
Sul nostro sito trovate anche il nostro blog, dedicato al mondo dei lubrificanti e dei motori.

W il Lupo

(analisioliomotore.it)
thanks 2 utenti hanno ringraziato Oily per questo utile messaggio.
MANGYVER il 26/11/2019(UTC), mughi il 26/11/2019(UTC)
Offline Oily  
#5 Inviato : martedì 26 novembre 2019 20.00.52(UTC)
Oily

Rank: Fermone

Iscritto: 25/11/2019(UTC)
Messaggi: 7
Italy
Scrive da: trieste

Ha ringraziato: 11 volte
E' stato ringraziato: 5 volte in 3 messaggi
Postato in origine da: Ciavatta Vai al messaggio citato
Ciao Stefano,
benvenuto e complimenti per aver portato questo servizio anche da noi in Italia!
Tempo fa avevo valutato di mandare un campione da Blackstone Labs, ma lo sbattimento ed il costo della spedizione oltreoceano mi avevano poi fatto cambiare idea.

In attesa di info... drink2


Immagino quindi che tu abbia già un'idea di come funzioni l'analisi dei lubrificanti, quando abbiamo scoperto questa tecnologia siamo rimasti impressionati dai risultati.

Sul nostro sito trovi molte informazioni sulle analisi e sul mondo dei lubrificanti, quanto prima verrà implementato, creando una sezione dedicata agli appassionati di motori.

Accettiamo qualsiasi spunto per approfondimenti e articoli.


(analisioliomotore.it)
Offline MANGYVER  
#6 Inviato : martedì 26 novembre 2019 20.19.26(UTC)
MANGYVER

Rank: World Champion

Iscritto: 16/08/2011(UTC)
Messaggi: 9,724
Scrive da: TORINO

Ha ringraziato: 2477 volte
E' stato ringraziato: 2969 volte in 1868 messaggi
Allora mi allargo, sarebbe bello , credo, se nel referto ci fossero i parametri di riscontro (come negli esami del sangue) ed 1 indicazione di cosa comporta o da cosa è causato lo sforamento delle soglie.
Tipo, se c è troppo rame, ..... ciao ciao benzine?
Beh, s1 e fàiga hanno molte cose in comune:
- hanno perdite solitamente una volta al mese. Se non le hanno é facile che sia successo qualcosa di molto più grave e costoso.
- hanno problemi di testa.
- quelle del 96 ora sono le più ambite
- ti fanno sudare freddo quando parcheggiano.
E nonostante tutto questo faremmo qualsiasi cosa per entrarci.

CIT
Offline brambil  
#7 Inviato : martedì 26 novembre 2019 20.56.46(UTC)
brambil

Rank: Pro driver

Iscritto: 25/09/2014(UTC)
Messaggi: 951
Italy
Scrive da: Faenza

Ha ringraziato: 579 volte
E' stato ringraziato: 331 volte in 236 messaggi
Postato in origine da: MANGYVER Vai al messaggio citato
Allora mi allargo, sarebbe bello , credo, se nel referto ci fossero i parametri di riscontro (come negli esami del sangue) ed 1 indicazione di cosa comporta o da cosa è causato lo sforamento delle soglie.
Tipo, se c è troppo rame, ..... ciao ciao benzine?


Credo sia esattamente questo ciò che vendono, oltre all'analisi ed al referto anche l'interpretazione dello stesso.

Un'analisi in laboratorio normale credo costi circa la metà, ma poi hai dei dati da interpretare per cui occorre know-how specifico, esperienza oltre a formazione teorica.

In bocca al lupo!
thanks Un utente ha ringraziato brambil per questo utile messaggio
Oily il 26/11/2019(UTC)
Offline Oily  
#8 Inviato : martedì 26 novembre 2019 21.27.24(UTC)
Oily

Rank: Fermone

Iscritto: 25/11/2019(UTC)
Messaggi: 7
Italy
Scrive da: trieste

Ha ringraziato: 11 volte
E' stato ringraziato: 5 volte in 3 messaggi
Postato in origine da: MANGYVER Vai al messaggio citato
Allora mi allargo, sarebbe bello , credo, se nel referto ci fossero i parametri di riscontro (come negli esami del sangue) ed 1 indicazione di cosa comporta o da cosa è causato lo sforamento delle soglie.
Tipo, se c è troppo rame, ..... ciao ciao benzine?



Ti allego un altro esempio di analisi, prelievo fatto dal generatore di uno yacht a vela.

L'analisi è stata fatta da un altro nostro laboratorio, quello che ha svolto le prime analisi che ho allegato è specializzato su motori porsche.
Noterai che il report è diverso, dato che è stato utilizzato un macchinario differente, qui si possono vedere i valori come le analisi del sangue.
In ogni tipo di analisi inseriamo sempre i dati che fornisce il macchinario, andando a integrarli con un ulteriore report

Troviamo il temuto rame fuori norma, evidenziato in giallo
Fuori norma anche la viscosità a 100°, sempre evidenziato in giallo.
Quando vengono evidenziati in rosso, la situazione è grave, li contattiamo il cliente immediatamente per fermare il motore, prima ancora di inviargli i risultati.


Report analisi Sailing Yacht.pdf (680KB) scaricato 59 volte.
thanks 2 utenti hanno ringraziato Oily per questo utile messaggio.
mughi il 26/11/2019(UTC), MANGYVER il 27/11/2019(UTC)
Offline tarryr6  
#9 Inviato : martedì 26 novembre 2019 21.53.22(UTC)
tarryr6

Rank: World Champion

Iscritto: 11/03/2011(UTC)
Messaggi: 3,994
Scrive da: Trani (Bt)

Ha ringraziato: 972 volte
E' stato ringraziato: 764 volte in 587 messaggi
Benvenuto Stefano

La macchina migliore è quella che si rompe sempre subito dopo il traguardo. "Ferdinand Porsche"
thanks Un utente ha ringraziato tarryr6 per questo utile messaggio
Oily il 27/11/2019(UTC)
Offline Nicksedici  
#10 Inviato : mercoledì 27 novembre 2019 7.35.52(UTC)
Nicksedici

Rank: Pro driver

Iscritto: 07/05/2014(UTC)
Messaggi: 607
Italy
Scrive da: Forte dei Marmi

Ha ringraziato: 153 volte
E' stato ringraziato: 107 volte in 91 messaggi
Benvenuto Stefano, ottima idea, in bocca al lupo!
- Nick16 -
thanks Un utente ha ringraziato Nicksedici per questo utile messaggio
Oily il 27/11/2019(UTC)
Offline SymonDark  
#11 Inviato : mercoledì 27 novembre 2019 9.51.20(UTC)
SymonDark

Rank: Ace driver

Iscritto: 21/02/2014(UTC)
Messaggi: 1,250
Italy
Scrive da: Torino

Ha ringraziato: 11 volte
E' stato ringraziato: 200 volte in 177 messaggi
Welcome bravo

Interessante………

NC 2.0, motore stock, tanto c'è un asino alla guida, filtro K&N, scarico NAP, ammortizzatori Tein Super street e Barre antirollio IL Motorsport.



thanks Un utente ha ringraziato SymonDark per questo utile messaggio
Oily il 27/11/2019(UTC)
Offline PaoloZ  
#12 Inviato : mercoledì 27 novembre 2019 9.56.57(UTC)
PaoloZ

Rank: Pro driver

Iscritto: 29/10/2016(UTC)
Messaggi: 499
Scrive da: Gölem

Ha ringraziato: 577 volte
E' stato ringraziato: 226 volte in 123 messaggi
Ciao e benvenuto!
Ho letto le due analisi e sono effettivamente interessanti per l'obiettivo che vi siete prefissati, anche se bisogna dire che si riesce a stabilire lo stato di salute indicativo e di una parte del motore, quindi deve essere considerato uno dei tanti test che si possono fare per monitorarne la salute. Non che ci possano essere equivoci in questo forum ma fuori da qui la gente interpreta allegoricamente molti test….

Nel dettaglio dei 2 test:
- come mai per la Porsche avete fatto il test viscosità a solo 40°C visto che non é la sua temperatura di utilizzo?
- come mai per il generatore marino avete fatto il test dopo solo 30 ore di utilizzo? posso capire che essendo un motore ausiliario magari questo si traduce in anni di esercizio ma dopo poche ore non penso sia rappresentativo. A meno che i parametri limite siano variabili in funzione della sua vita trascorsa e del tipo di motore, ma non credo che lo sia.

Personalmente io sono molto interessato ai test sugli oli che prescindono dalla salute del motore: per esempio mi piacerebbe vedere test sul decadimento della viscosità alle alte temperature comparando diverse gradazioni (per sfatare qualche mito) e vedere a parità di gradazione il comportamento di diversi marchi (per sfatare magari qualche altro mito). L'avete già fatto? Sarà possible farlo tramite il vostro sito? Qual'é il sito?

Scusate se OT spostate pure.
thanks 2 utenti hanno ringraziato PaoloZ per questo utile messaggio.
brambil il 27/11/2019(UTC), Oily il 27/11/2019(UTC)
Offline Alessio  
#13 Inviato : mercoledì 27 novembre 2019 12.40.13(UTC)
Alessio

Rank: Pro driver

Iscritto: 27/03/2011(UTC)
Messaggi: 356
Scrive da: Gorizia

Ha ringraziato: 7 volte
E' stato ringraziato: 71 volte in 65 messaggi
Benvenuto!
thanks Un utente ha ringraziato Alessio per questo utile messaggio
Oily il 27/11/2019(UTC)
Offline Oily  
#14 Inviato : mercoledì 27 novembre 2019 14.27.10(UTC)
Oily

Rank: Fermone

Iscritto: 25/11/2019(UTC)
Messaggi: 7
Italy
Scrive da: trieste

Ha ringraziato: 11 volte
E' stato ringraziato: 5 volte in 3 messaggi
Postato in origine da: PaoloZ Vai al messaggio citato
Ciao e benvenuto!
Ho letto le due analisi e sono effettivamente interessanti per l'obiettivo che vi siete prefissati, anche se bisogna dire che si riesce a stabilire lo stato di salute indicativo e di una parte del motore, quindi deve essere considerato uno dei tanti test che si possono fare per monitorarne la salute. Non che ci possano essere equivoci in questo forum ma fuori da qui la gente interpreta allegoricamente molti test….

Nel dettaglio dei 2 test:
- come mai per la Porsche avete fatto il test viscosità a solo 40°C visto che non é la sua temperatura di utilizzo?
- come mai per il generatore marino avete fatto il test dopo solo 30 ore di utilizzo? posso capire che essendo un motore ausiliario magari questo si traduce in anni di esercizio ma dopo poche ore non penso sia rappresentativo. A meno che i parametri limite siano variabili in funzione della sua vita trascorsa e del tipo di motore, ma non credo che lo sia.

Personalmente io sono molto interessato ai test sugli oli che prescindono dalla salute del motore: per esempio mi piacerebbe vedere test sul decadimento della viscosità alle alte temperature comparando diverse gradazioni (per sfatare qualche mito) e vedere a parità di gradazione il comportamento di diversi marchi (per sfatare magari qualche altro mito). L'avete già fatto? Sarà possible farlo tramite il vostro sito? Qual'é il sito?

Scusate se OT spostate pure.



Hai perfettamente ragione; questo è solo uno dei molti test che si possono utilizzare e sicuramente, per chi non ha delle conoscenze specifiche, potrebbe essere fuorviante... tuttavia c’è da dire che per scoprire se il nostro motore si è “ammalato” (e quindi ci sono dei contaminanti esterni - come carburante, acqua, ecc...) o se invece sta “invecchiando precocemente” (e quindi i tassi di usura sono superiori rispetto alla norma) questo è il metodo meno invasivo è più preciso che si possa utilizzare.

Venendo ora alle risposte alle tue domande:
Utilizziamo 2 diversi laboratori sulla base delle necessità; in questo caso il laboratorio aveva un suo storico importante per quanto riguarda le Porsche.
La viscosità è un parametro che viene analizzato con una complessa procedura e questa può essere misurata sia a 40 che a 100 gradi. Questo parametro non deve essere messo in relazione con la temperatura del motore (che come hai correttamente evidenziato è decisamente superiore ai 40 gradi) in quanto è un parametro a sè stante.
Questo laboratorio di analisi usa metodi di misurazione differenti rispetto all’altro e pertanto non prendono in considerazione (se non su specifica richiesta) il valore a 100 gradi in quanto già quello a 40 è sufficiente per conoscere dei parametri essenziali sul funzionamento del motore.

In merito al motore delle seconde analisi, il tempo di esercizio è si fondamentale per avere dei valori più precisi, più ore di esercizio permette di accumulare più informazioni, ma bisogna prendere in considerazione anche la vetustà dell'olio (in questo caso più di un anno)
Durante la stagione il motore aveva dato dei problemi, lo skipper ci aveva chiesto di eseguire le analisi proprio per decidere che tipi di interventi svolgere, prima di dover smontare mezza barca per poter sbarcare il motore.

ed in fine
Per eseguire questo tipo di test bisogna prendere in considerazione dei fattori specifici che spesso non sono disponibili in quanto alcuni dati (come la quantità e tipologia di additivi) sono tenuti segreti da alcuni produttori.
Per quanto riguarda la nostra attività noi ci occupiamo esclusivamente di analizzare campioni di olio usato proprio perché ci siamo focalizzati su un servizio mirato allo scoprire le rogne dei motori. Ad ogni modo, per rispondere in maniera semplificata alla tua domanda, molto spesso una delle discriminanti per capire se un olio è di buona qualità riguarda proprio il prezzo di vendita. Ovviamente bisogna assicurarsi che le caratteristiche dell’olio che si decide di usare siano equivalenti (se non superiori) rispetto a quelle indicate da casa madre.

il sito è analisioliomotore.it

Modificato dall'utente mercoledì 27 novembre 2019 18.31.29(UTC)  | Motivo: Non specificato

Offline brambil  
#15 Inviato : venerdì 29 novembre 2019 19.40.56(UTC)
brambil

Rank: Pro driver

Iscritto: 25/09/2014(UTC)
Messaggi: 951
Italy
Scrive da: Faenza

Ha ringraziato: 579 volte
E' stato ringraziato: 331 volte in 236 messaggi
Mi accodo a PaoloZ, sarebbe interessante capire a parità di olio dopo un certo periodo di usura come sono variate le loro proprietà.

Qualche anno fa una rivista americana fece un test del genere, devo cercare, e saltarono fuori risultati molto simpatici:
Oli long life che decadevano velocemente per poi assestarsi su un floor a differenza di oli meno famosi che avevano un decadimento lineare ma costante (come dire se lo cambi spesso, non usare il long life ma usane un altro), oli di gradazione più bassa che però a tenevano meglio gli stress di altri con specifiche apparentemente migliori.
thanks 2 utenti hanno ringraziato brambil per questo utile messaggio.
Oily il 30/11/2019(UTC), PaoloZ il 02/12/2019(UTC)
Offline Oily  
#16 Inviato : sabato 30 novembre 2019 15.58.52(UTC)
Oily

Rank: Fermone

Iscritto: 25/11/2019(UTC)
Messaggi: 7
Italy
Scrive da: trieste

Ha ringraziato: 11 volte
E' stato ringraziato: 5 volte in 3 messaggi
Postato in origine da: brambil Vai al messaggio citato
Mi accodo a PaoloZ, sarebbe interessante capire a parità di olio dopo un certo periodo di usura come sono variate le loro proprietà.

Qualche anno fa una rivista americana fece un test del genere, devo cercare, e saltarono fuori risultati molto simpatici:
Oli long life che decadevano velocemente per poi assestarsi su un floor a differenza di oli meno famosi che avevano un decadimento lineare ma costante (come dire se lo cambi spesso, non usare il long life ma usane un altro), oli di gradazione più bassa che però a tenevano meglio gli stress di altri con specifiche apparentemente migliori.




Riuscire a fare un confronto tra prodotti è fattibile, dobbiamo tenere in considerazione molti fattori esterni che possono alterare i risultati.
I prodotti devono essere testati a parità di condizione di utilizzo:
-i mezzi devono essere uguali
-possibilmente condotti dallo stesso driver (lo stile di guida influisce molto in queste circostanze)
-in alternativa testare i prodotti sullo stesso veicolo e condotti dallo stesso driver.
Effettuare le analisi ad intervalli programmati.

Diciamo che questo genere di studio attualmente non è, per assurdo, un nostro interesse.
Per questo motivo, anche per ragioni “etiche” abbiamo deciso di non promuovere alcun prodotto se non il nostro.
Noi puntiamo ad approfondire i dati relativi alle usure dei motori, poi giustamente diamo indicazioni se il lubrificante ha svolto al meglio il suo lavoro, aiutando il cliente a migliorare la gestione del motore.

Feed RSS  Feed Atom
Utenti che leggono la discussione
Vai al forum  
Tu NON puoi creare discussioni in questo forum.
Tu NON puoi rispondere alle discussioni in questo forum.
Tu NON puoi cancellare messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi in questo forum.